Le tue mete preferite | Val di Fassa Lift

Luoghi

La comodità di salire con gli impianti per raggiungere le tue mete preferite

Lasciati trasportare tra le meraviglie delle Dolomiti

Filtra per attività

VIGO DI FASSA

VIGO DI FASSA

Vigo - Catinaccio Rosengarten

  • Altitudine1500 m
    Altitudine
  • Altitudine1500 m
    Altitudine

Vigo di Fassa è il paese nella posizione più soleggiata e panoramica della Val di Fassa. Dal centro del paese, attraverso le moderne scale mobili e la funivia si raggiunge l'altopiano del Ciampedie, il "Campo di Dio", una balconata panoramica sulla Val di Fassa e sulle Dolomiti e base di partenza privilegiata per passeggiate, escursioni e arrampicate in tutto il gruppo del Catinaccio - Rosengarten.

Comune di 1.142 abitanti situato a 1.382 metri sul livello del mare, per la sua centralità e la presenza della primaria via di comunicazione con il nord, ha rivestito nel passato l'antico ruolo di centro amministrativo e religioso della valle, con la fondazione della Pieve di Fassa e l'istituzione della Masseria di Corte al tempo dei Longobardi. Le prime notizie storiche di Vigo, come di quasi tutti gli altri centri della Val di Fassa, risalgono al Medioevo anche se le prime tracce umane nella zona risalgono al Paleolitico quando cacciatori nomadi risalirono il torrente Avisio.

Il paese continuò a prosperare grazie all'agricoltura e all'allevamento fino al 1860, quando la costruzione della statale delle Dolomiti portò i primi turisti, provenienti principalmente dall'Austria. Da quel momento agli antichi edifici del centro storico si affiancarono alberghi e residence, mentre le attività del settore primario lasciarono spazio al turismo. Coincide con quest'epoca la costruzione di nuovi rifugi alla base del gruppo del Catinaccio Rosengarten, dedicati agli alpinisti e agli appassionati di escursioni (tra i primi, alla fine dell'Ottocento, il Rifugio Vajolet). Durante la Prima Guerra Mondiale il paese si trovò nel mezzo della prima linea del fronte, assistendo ad alcuni degli scontri più sanguinosi di tutta la guerra e passando, nel primo dopoguerra, all'Italia insieme a tutti i paesi della valle.

È però nel secondo dopoguerra che il turismo ebbe la sua più grande espansione quando vennero costruiti i primi impianti di risalita e si svilupparono in maniera massiccia le attività ricettive. Oggi, Vigo di Fassa è ricco di infrastrutture alberghiere e rappresenta un importante centro di escursioni estive nel massiccio del Catinaccio - Rosengarten di cui rappresenta la porta d'accesso principale.

 

PERA DI FASSA

PERA DI FASSA

Vigo - Catinaccio Rosengarten

Pera di Fassa è la seconda porta di ingresso per la Skiarea Catinaccio in inverno e l'omonimo Centro Escursioni in estate.

Piccola frazione del Comune di Pozza di Fassa, è situata in fondovalle, lungo la ss 48 delle Dolomiti, in una posizione strategicamente importante rispetto alla viabilità di tutta la Val di Fassa. Da qui parte la seggiovia Vajolet 1, il primo di tre impianti che conducono fino ai 2.000 metri del Ciampedie. Pera ha una sua importanza storica nell'ambito dell'alpinismo: qui nacque infatti il grande alpinista Tita Piaz, il Diavolo delle Dolomiti, ed è un punto strategico dal quale si può partire per interessanti ascensioni Il suo nome trae origine dal latino petra (pietra), derivante dal grosso masso di frana situato nei pressi dello storico albergo Rizzi, oggi posto sotto tutela delle Belle Arti.

 

CIAMPEDIE

CIAMPEDIE

Vigo - Catinaccio Rosengarten

L'altopiano del Ciampedie si trova a 2.000 metri di quota, al centro della conca del Catinaccio Rosengarten, conosciuta come "il giardino delle rose".

Qui si possono ammirare i gruppi del Sassolungo, del Sella, la Marmolada, il Sasso Vernale, la cresta del Costabella, il Buffaure, il Monzoni e la Vallaccia. L'altopiano del Ciampedie è raggiungibile con la funivia da Vigo di Fassa o le seggiovie da Pera di Fassa. A pochi metri dall'arrivo degli impianti si trovano 6 rifugi, di cui 5 raggiungibili a piedi anche d'inverno, dotati di splendide terrazze panoramiche e gustosi menu per poter assaggiare i piatti della cucina tradizionale.

Il Ciampedie, grazie ai servizi offerti, è ideale per la famiglia: il grande parco giochi è un riferimento consolidato per tutti i turisti, grazie al servizio di accoglienza offerto dalla Scuola Sci di Vigo di Fassa (anche in estate!), che permette di lasciare i bambini in mani sicure. Al Ciampedie è possibile vivere al meglio la montagna estiva: l'altopiano rappresenta la principale porta d'ingresso al Centro Escursioni Catinaccio Rosengarten, il cui massiccio montuoso fa parte dei nove gruppi dolomitici riconosciuti come patrimonio naturale dell'umanità da parte dell'UNESCO.

Al Ciampedie inoltre si trova il percorso FLY LINE, un'emozionante discesa tra gli alberi del bosco di Re Laurino!

 

PIAN PECEI

PIAN PECEI

Vigo - Catinaccio Rosengarten

È un pianoro situato a 1.800 metri di quota e rappresenta uno snodo per escursioni e passeggiate. Qui arriva la seggiovia Vajolet 2 da Pera di Fassa, parte la seggiovia Pian Pecei che sale al Ciampedie, arriva il percorso Fly Line, ci si può avviare lungo il Sentiero delle Leggende verso la Loc. Gardeccia, oppure scendere verso Pera di Fassa.

 

PRA MARTIN

PRA MARTIN

Vigo - Catinaccio Rosengarten

Situato a 2.000 metri d'altitudine, rappresenta il punto più alto della Skiarea Catinaccio ed un ottimo punto panoramico su tutta la Val di Fassa, sul Massiccio del Catinaccio e sul gruppo del Lagorai.

In estate è comodamente raggiungibile con una passeggiata di 15 minuti da Ciampedie, d'inverno si può raggiungere con gli sci grazie alla Seggiovia Pian Pecei - Pra Martin, una moderna seggiovia quadriposto ad ammorsamento automatico. È punto di passaggio per le escursioni che conducono verso la Roda di Vael lungo il "Vial de le Feide" (sentiero delle pecore) o verso i Rifugi Vajolet e Preuss transitando "sotto" le guglie delle "Cigolade".

 

POZZA

POZZA

Pozza - Buffaure

Nel cuore della Val di Fassa sorge il paese di Pozza di Fassa, centro turistico per gli amanti del relax e della salute. Pozza, con le sue acque termali, è un centro noto per il benessere e la tranquillità. Verso est si gode di una meravigliosa vista del gruppo del Catinaccio, mentre ad ovest si trova la zona del Buffaure.

 

BUFFAURE

BUFFAURE

Pozza - Buffaure

La zona escursionistica del Buffaure si presta a numerose escursioni, dalle più semplici alle più impegnative. Dal Buffaure, raggiungibile con comoda cabinovia da Pozza di Fassa, oltre ad ammirare lo scenario del Catinaccio e del Gruppo dei Monzoni numerose escursioni vi aspettano: il sentiero verso il Ciampac passando per la Val Jumela, il sentiero di Lino Pederiva verso il passo San Nicolò e quindi verso valle oppure ancora verso il Contrin.

La vista della parete sud della Marmolada è affascinante come del resto tutte le cime dolomitiche che si possono ammirare da questo angolo di paradiso.

 

COL DE VALVACIN

COL DE VALVACIN

Pozza - Buffaure

Punto più alto in località Buffaure, offre una vista a 360° su tutte le Dolomiti di Fassa, fino alle alpi austriache. Offre uno scorcio privilegiato verso la Val San Nicolò e la regina delle Dolomiti, la Marmolada.

Raggiungibile comodamente dal paese di Pozza di Fassa tramite la cabinovia Pozza - Buffaure e la seggiovia Buffaure - Col de Valvacin.

 

VAL SAN NICOLÒ

VAL SAN NICOLÒ

Pozza - Buffaure

Incantevole vallata con caratteristiche baite per rivivere il ricordo delle antiche attività pastorali. Un'oasi di tranquillità raggiungibile dal Buffaure percorrendo il sentiero Lino Pederiva.

 

ALBA DI CANAZEI

ALBA DI CANAZEI

Canazei - Alba - Belvedere - Passo Pordoi - Sass Pordoi

Quasi al limite più alto della Val di Fassa situato a 1.517 metri, sotto le pendici del Colac e del Gran Vernel si trova il paese di Alba, frazione del Comune di Canazei, con una veduta speciale del gruppo del Sassolungo ed una tipica chiesetta parrocchiale di montagna.

La località, dall'inverno 2015/2016, è l'unica ad avere due impianti di arroccamento (ovvero impianti a fune che dal fondo valle portano in quota), i quali consentono di accedere alle piste da sci dei rinomati caroselli "Skitour Panorama" e "Sellaronda". A fianco della partenza della funivia "Alba-Ciampac", che porta all'omonima skiarea, è stato infatti costruito un funifor (una funivia di ultima generazione, a cabine indipendenti l'una dall'altra) che da Alba porta fino a Col dei Rossi, nella skiarea Belvedere. Lo sciatore potrà quindi ogni mattina immettersi in un giro sciistico diverso, pur partendo dalla medesima località.

L'offerta è completa: in entrambi i caroselli sopracitati, vi sono piste adatte a tutti i livelli, dai campi scuola fino alla magnifica e rinomata pista nera "Ciampac" che, con i suoi 2.800 metri di lunghezza, consente di affrontare una discesa mozzafiato dal Ciampac fino ad Alba di Canazei. Alba è quindi diventata il fiore all'occhiello dell'offerta invernale dell'intera Val di Fassa, sia per un'offerta impiantistica di assoluto rilievo, sia per la presenza in paese di numerosi negozi e noleggi specializzati nelle attrezzature da montagna, un settore alberghiero e ricettivo di qualità, oltre alla presenza di diverse pizzerie, pub e ristoranti, dove è possibile gustare le specialità culinarie tipiche della cucina ladina. A completare l'offerta, vi sono anche altri servizi, tra cui l'ufficio turistico, una banca e un supermercato.

Ad Alba si trova inoltre lo stadio del ghiaccio "Gianmario Scola", sede della locale società di hockey su ghiaccio, "HC Fassa Falcons", militante nel massimo campionato italiano.

 

CIAMPAC

CIAMPAC

Canazei - Alba - Belvedere - Passo Pordoi - Sass Pordoi

L'ampia conca del Ciampac si può raggiungere agevolmente da Alba per mezzo dell'omonima funivia. Giunti a monte, a quota 2.160 metri, una spettacolare vista sui gruppi del Sella, del Sassolungo e della Marmolada dà il benvenuto al turista; una foto di ciò che si può ammirare dal Ciampac non renderebbe giustizia alla realtà: provare per credere!

La skiarea Ciampac è dotata di piste adatte ad ogni tipo di sciatore, dai campi scuola alla magnifica e rinomata pista nera "Ciampac" che, con i suoi 2.800 metri di lunghezza, consente di affrontare una discesa mozzafiato dal Ciampac fino ad Alba di Canazei. La skiarea Ciampac è soprattutto indicata per le famiglie, grazie alla presenza di un'area attrezzata e custodita dedicata ai bambini più piccoli, gestita direttamente dalla Scuola di Sci. Vi è anche una ricca offerta di accoglienti rifugi e ristoranti, dove poter gustare deliziosi menù tipici della cucina tradizionale ladina.

 

SELLA BRUNÉCH

SELLA BRUNÉCH

Canazei - Alba - Belvedere - Passo Pordoi - Sass Pordoi

Situata a 2.437 metri, è il punto più alto dell'intera skiarea Ciampac. Si raggiunge, una volta giunti a monte della funivia "Alba – Ciampac", per il tramite della seggiovia "Ciampac - Sella Brunech".

Questa sella montuosa offre forse uno dei panorami più mozzafiato dell'intera Val di Fassa, da cui è possibile ammirare un primo piano del Piz Boè e della mitica parete Sud della Marmolada (quella con Punta Penia). Ad ovest comincia la discesa verso la Val Giumela, sul cui sfondo si erge in tutta la sua magnificenza il massiccio del Catinaccio. Attraverso Sella Brunech si raggiunge inoltre la zona sciistica del Buffaure, che possiede un'altra famosa pista nera tra le più belle di tutto il Dolomiti Superski: la "Vulcano". Chi invece proviene da Pozza di Fassa, passerà da Sella Brunech per reimmettersi nella skiarea Ciampac o proseguire in direzione del Sella Ronda, passando prima sulla tecnicissima pista nera "Ciampac".

 

CANAZEI

CANAZEI

Canazei - Alba - Belvedere - Passo Pordoi - Sass Pordoi

A 1.460 metri di altitudine, incastonato fra i più importanti e famosi gruppi Dolomitici, sorge il paese di Canazei. Nel corso dei decenni, pur mantenendo la sua immagine di paese di montagna con tante case in legno (Tobiè) e il suo artistico centro storico, la cittadina si è sviluppata investendo fortemente in infrastrutture turistiche in grado di offrire ai suoi ospiti alberghi e appartamenti di qualità, negozi e noleggi di articoli sportivi di alto livello, negozi di abbigliamento e numerosi ristoranti tipici e locali di svago come apres-ski, pub e discobar.

Tra le varie strutture spicca il centro acquatico Dolaondes dotato di ben cinque vasche tutte diverse tra loro, da quella per bambini alla vasca semi olimpionica, da quella per il relax con idromassaggio alla magnifica vasca esterna con acqua salata a 32°. Collegato al centro acquatico si trova il centro Eghes Wellness dove viene riproposta in chiave moderna l'antica filosofia delle "thermae" romane: bagno turco, sauna finlandese, calidarium, idromassaggio e zona relax.

Canazei rappresenta una meta ideale per una vacanza in montagna, situata in una posizione molto favorevole per raggiungere luoghi di interesse turistico nell'area dolomitica. In estate Canazei è il paradiso degli escursionisti, sono infatti varie le proposte; dalle passeggiate tra i prati fioriti e nel cuore delle foreste ai panoramici trekking in quota. Numerose, inoltre, le arrampicate sulle vette che hanno fatto la storia dell'alpinismo. Canazei offre anche altre attività outdoor quali per esempio interessanti punti di lancio per il volo libero e per gli amanti della bici tracciati di downhill e freeride.

 

PECOL

PECOL

Canazei - Alba - Belvedere - Passo Pordoi - Sass Pordoi

Raggiungibile con la telecabina da Canazei, è il luogo ideale per coloro che desiderano trascorrere senza impegno alcune ore al cospetto di un panorama mozzafiato sulla Valle di Fassa. Questa località sa regalare autentici momenti di relax. Da Pecol prendendo la funivia si arriva a Col dei Rossi, punto di partenza per favolose escursioni.

 

COL DEI ROSSI

COL DEI ROSSI

Canazei - Alba - Belvedere - Passo Pordoi - Sass Pordoi

Col dei Rossi è facilmente raggiungibile da Canazei con la cabinovia Canazei - Pecol + la funivia Pecol - Col dei Rossi. Situato a 2.382 metri di altezza, è il punto panoramico d'eccellenza per ammirare il ghiacciaio della Marmolada che, da questa posizione, sembra poter si possa toccare con un dito. Più ad ovest è possibile ammirare il gruppo del Sella con le spettacolari torri del Sella e il Sass Pordoi con la terrazza delle Dolomiti facilmente raggiungibile con la omonima funivia; proseguendo con lo sguardo si vede il gruppo del Sassolungo e il Col Rodella.

Spettacolare è la vista sulla pista nera Ciampac ad est del Colac mentre, più a sud, è visibile la Val Contrin sovrastata dal Gran Vernel. Col dei Rossi è il punto di partenza di varie escursioni, una delle più famose è Il Viel Dal Pan, un percorso sulla via che anticamente collegava il Veneto al Trentino per scopi commerciali.

 

PASSO PORDOI

PASSO PORDOI

Canazei - Alba - Belvedere - Passo Pordoi - Sass Pordoi

È uno dei quattro passi Dolomitici presente attorno al massiccio del Sella. Fa da confine tra i Comuni di Canazei e quello di Livinallongo del Col di Lana, dividendo tra loro le provincie di Trento e Belluno e le regioni Trentino Alto Adige e Veneto.

Il Passo Pordoi è stato uno dei primi passi dolomitici a svilupparsi turisticamente fin dai primi anni del '900, a seguito della realizzazione della Strada delle Dolomiti, la strada che collega Bolzano con Cortina d'Ampezzo attraverso le valli dolomitiche. Gran parte di questo sviluppo al Passo Pordoi è dovuto all'intuizione di una donna straordinaria, Maria Piaz, sorella del famoso alpinista fassano Tita Piaz, la quale ha contribuito in maniera determinante a tutte le realizzazioni oggi esistenti (alberghi, funivie, ecc.). Oggi il Passo Pordoi è meta turistica a livello internazionale, reso famoso anche dal passaggio del Giro di Italia e molte volte Cima Coppi. È raggiungibile a piedi da Canazei attraverso il giro del Sass Becè.

 

SASS PORDOI: 2.950 metri

SASS PORDOI: 2.950 metri

Canazei - Alba - Belvedere - Passo Pordoi - Sass Pordoi

La celebre "Terrazza delle Dolomiti" che offre panorami a 360° dalla quale poter ammirare le più famose vette delle Dolomiti partendo dal Ghiacciaio della Marmolada (con Punta Penia e Punta Rocca) e proseguendo in senso orario con il Belvedere, il Sass Becè, i massicci del Vernel e Colac fino alla bellissima conca del Ciampac. Proseguendo ad est, si possono ammirare gli splendidi scorci formati dalla Crepa Neigra, esempio di roccia vulcanica all'interno delle rocce dolimitiche, il famoso gruppo del Catinaccio/ Rosengarten, i Denti di Terra Rossa, poi Col Rodella ed il famosissimo gruppo del Sassolungo formato dalle vette Punta Grohmann, Cinque Dita e Sassolungo.

Il Sass Pordoi si raggiunge agevolmente in 4 minuti con l'utilizzo della funivia per arrivare ai 2.950 metri presso il Rifugio Maria, punto di partenza per magnifiche escursioni a piedi in un panorama davvero unico. La prima pionieristica funivia fu costruita nei primi anni sessanta ed inaugurata a Pasqua del 1963. Anche questa volta l'input per la costruzione dell'opera venne dalla vulcanica mente di Maria Piaz, la "mare del Pordoi". È possibile visitare la galleria fotografica della sua storia. La funivia è stata completamente ammodernata nelle strutture e nella meccanica nella stagione 1994/95, e nel 2015 sono state installate le nuove cabine dal design moderno con la capienza di 65 persone. La stazione a monte della funivia Rifugio Maria Terrazza delle Dolomiti è dotata di un ristorante self service dove vengono serviti piatti della cucina tipica.

 

CAMPITELLO

CAMPITELLO

Campitello - Col Rodella

Ai piedi del Sassolungo e del Col Rodella il paese di Campitello di Fassa (1.448 metri) racchiude in sé uno dei paesaggi più suggestivi dell'intera valle e dell'arco alpino. È considerato storicamente il primo centro turistico-alpinistico della Val di Fassa mantenendo un aspetto autentico caratterizzato dai propri edifici storici, i cosiddetti "tobiè", le strette vie e i corti vicoli.

Campitello è punto di partenza per numerose passeggiate ed escursioni in quota e ha mantenuto nel tempo la sua fama in campo alpinistico, tanto che ospita una moderna palestra di arrampicata sportiva, inoltre è meta degli appassionati del volo libero. La moderna funivia Campitello - Col Rodella in pochi minuti consente di raggiungere il Col Rodella, conosciuto anche come "il balcone delle Dolomiti" a quota 2484 m., da dove si può ammirare uno splendido panorama.

 

COL RODELLA E COL DE SALEI

COL RODELLA E COL DE SALEI

Campitello - Col Rodella

Il Col Rodella è conosciuto anche come il balcone panoramico delle Dolomiti. È facilmente raggiungibile da Campitello con la moderna funivia che parte da località Ischia. A monte della funivia si può godere di uno stupendo panorama su tutta la Val di Fassa e le sue cime più famose. Punto di partenza per indimenticabili escursioni a piedi attorno al massiccio del Gruppo del Sassolungo. Si possono fare anche brevi escursioni di poche ore con i più piccoli, per godere dei rifugi lungo i comodi sentieri verso il Passo Sella.